Archive for the PERICOLO Category

I parlamentari se la cercano proprio…

Posted in "se l'è cercata", Disgusto, PERICOLO, Politica on 31 marzo 2012 by jackilnero

Ora dico una cosa brutta, e so che stranamente non me ne vergognerò.

Se dopo queste dichiarazioni qualcuno prende e gli fa “qualcosa” , penso che direi solo quel che disse Andreotti su Giorgio Ambrosoli :

“se l’è cercata”.

 

Senza ritegno, senza vergogna, senza pudore. Già solo passare da un partito all’altro con i nostri voti dovrebbe essere vietato per legge. Andare in Parlamento a RUBARE ( perchè questo è , porca di quella troia) i nostri soldi dovrebbe essere punito severamente.
Poi, populisticamente parlando, quando la gente ha piei i coglioni e la giustizia non interviene, la giustizia se la fa da se…
Mado’, mi fanno sentire Robespierre… a me, che sono il figlio illegittimo di Ghandi…

 

Postilla paraculo: tutto quanto sopra ovviamente è tratto da un testo teatrale scritto da un amico di mio cuggino che fa il teatralista, non pensi chiunque passi di qui per caso, men che meno Echelon, che io stia parlando per davvero o commentando fatti accaduti, ogni riferimenti a figli di puttana è puramente casuale!

Anche perchè caso mai ve ne doveste accorgere, sarà troppo tardi.

 

la lotta di Roma

Posted in PERICOLO, Politica, Società on 18 ottobre 2011 by jackilnero

Non so esprimermi, perchè a volte anche a me verrebbe da sfasciare tutto, ma questo mi è piaciuto molto.

La guerra era più dignitosa

Posted in Disgusto, Mondo, PERICOLO on 22 settembre 2011 by jackilnero

“Per questo
io se fossi Dio,
preferirei il secolo passato,
se fossi Dio
rimpiangerei il furore antico,
dove si odiava, e poi si amava,
e si ammazzava il nemico!”

Ho appena letto un canovaccio che potrebbe dar luce ad un kolossal. Qualcosa tipo BlackDiamond, o Lords of War.
Che poi sono anche “utili” quei film, ti fanno pensare ai problemi del mondo ed interessarti allo sfruttamento, ai genocidi. Almeno per mezz’oretta.
Quindi ora leggo questa notizia, questa orrenda notizia, e mi trovo schifato a pensare quando faranno un film che finalmente permetterà all’opinione pubblica di scandalizzarsi (con relativo autocompiacimento della propria capacità di scandalizzarsi) anche per questo furto di terra e vite.
Speriamo.

“voi siete un virus”

Pansa come Grillo … e noi?

Posted in PERICOLO, Politica, Società on 13 settembre 2011 by jackilnero

In questo articolo di Pansa su Libero, al di la del merito abbastanza ovvio, si intravedono immagini che suscitano un certo timore. “il mulo che si ribella”, “l’ira dei calmi” etc etc … Niente che non si legga in giro per la rete, ma su un quotidiano (chiamiamolo cosi almeno per la cadenza delle uscite) nazionale fa pensare.
Cosi come da un po di tempo a questa parte noto diverse chiusure dei post di Grillo che si palesano senza coperture come veri e propri avvertimenti/minacce.
“Non è più il tempo di resistere, ma quello di riprendersi il Paese.” , “non ci sono più re, solo nuove Bastiglie che saranno occupate una dopo l’altra.” etc…

Non so che pensare. Da una parte mi fa paura, dall’altra se penso al futuro dei miei figli mi viene da armarmi e partire. Perchè se penso al mio, non conta se credo di “sfangarmela” o meno. Ma come un mulo, appunto, tiro avanti. Toccare il futuro di persone che ci siamo presi la briga di mettere al mondo e avviare al vivere civile .. beh è troppo anche per me.

Alan Moore da Londra

Posted in PERICOLO, Politica, Società, Vento ... on 22 agosto 2011 by jackilnero

Dal papà di V per Vendetta mi aspettavo qualcosa di più accalorato , ma si sa che scrittori e personaggi non combaciano quasi mai.
Cazzo, non dico di uscire a devastare la città, ma almeno sfruttare l’intervista per dare voce a qualcosa di più, era davvero cosi eroico?

Ah, quel che dice sugli sciacalli ovviamente è giusto … è che non so se si puo’ ridurre tutto li.

Sarà mai tempo di Robespierre … ?

Posted in Disgusto, PERICOLO, Politica on 18 agosto 2011 by jackilnero

Queste cose dovrebbero sollevare le masse…
In particolare, la fine:

“Ma non c’è limite al peggio. Occorre anche considerare quali sono i risparmi che non sono toccati. Sono (l’avreste mai detto?) quelli che hanno allegramente evaso il fisco negli ultimi decenni e hanno esportato clandestinamente i loro redditi in Svizzera e altri paradisi fiscali. Solo una parte di quella immensa ricchezza è stata riportata in Italia grazie agli scudi fiscali predisposti amorevolmente dal ministro Tremonti, pagando le risibili aliquote del 2,5 e del 5 per cento.

Prezzi da saldo, se si confronta con quanto ha fatto in questi giorni il governo tedesco, che ha concluso con la Svizzera un trattato che frutterà immediatamente una somma superiore a 2 miliardi di euro (calcolata su un’aliquota compresa fra il 19 e il 34 per cento) e la possibilità futura di assoggettare gli interessi all’imposta tedesca oppure a una cedolare secca del 26 per cento. Insomma, il governo tedesco fa pagare all’anno cinque (o dieci) volte quanto il governo italiano ha consentito di pagare in una sola volta.

L’azione tedesca non è isolata. Da diverso tempo, i paesi che fanno pagare le tasse, Stati Uniti in testa, hanno messo le banche svizzere nel mirino e hanno introdotto crepe profonde nel mistero che avvolgeva il mondo finanziario della Confederazione. Come ha dichiarato un legale al New York Times: “I tempi sono cambiati e il segreto bancario può essere invocato per motivi personali, ma non per evadere le tasse”. In quel varco, in mancanza di un’azione europea comune, si è inserita la Germania, aprendo la strada a un’iniziativa imminente del Regno Unito.

Cosa aspetta l’Italia? Se si considera che la ricchezza posseduta ancora clandestinamente dagli italiani in Svizzera è notevolmente superiore a quella tedesca, si potrebbe mettere in bilancio una somma anche maggiore di quella prevista dalla Germania. Fra l’altro, si tratterebbe di un’iniziativa più equa e giuridicamente più solida di quella di far pagare un supplemento di imposta ai capitali rientrati grazie agli scudi fiscali del passato, come oggi viene proposto. Una misura che va incoraggiata se non altro per motivi di equità, ma che andrà sicuramente incontro a un contenzioso dagli esiti incerti e dai tempi lunghi.

Sarà dura da digerire per chi si è sempre atteggiato a primo della classe, ma per rispettare davvero il risparmio degli italiani, basta copiare il compito di Angela Merke”

Robespierre dove sei ?

E poi abbiamo paura dei terroristi islamici …

Posted in Disgusto, PERICOLO, Religione on 17 agosto 2011 by jackilnero

Ultrà cattolico minaccia corteo laico.
Non credo aggiungero’ altro