Archive for the felice Category

un click sbagliato

Posted in felice with tags , , , , on 30 luglio 2014 by jackilnero

Oggi ho sbagliato a cliccare e si è aperta una mail di 12 anni fa. Una persona speciale mi aveva mandato un pezzo di poesia.

La persona è ancora speciale e la poesia ancora bella. A volte un errore ha piacevoli conseguenze.

 

Ho un cappello, una paio di stivali, il mio amore e la mia
chitarra,
lei mi guarda fisso e non voglio dormire,
so che non sono grandi cose, ma sono i miei sogni,
quei piccoli sogni che mi aiutano anche loro a vivere.

E così mi perdo camminando
quando cala la notte,
le luci della strada sono come i sogni,
si avvicinano lentamente e quando arrivano ritornano via
sono i piccoli sogni che aiutano anche loro a vivere,
aiutano a vivere.

 

Piccoli sogni
-Carlos Varela

Annunci

piccoli capricci

Posted in felice, Libri, Shopping with tags , on 19 giugno 2012 by jackilnero

Ordinato l’equivalente di una ventina di aperitivi in libri da Amazon… mi sento un pochino in colpa ma anche tanto tanto bimbo a natale @_@

Oggi è un giorno stupendo

Posted in felice, Personale, Vento ... on 23 agosto 2011 by jackilnero

“Oggi è il primo giorno del resto della tua vita” è una frase bellissima, dovremmo ricordarcela spesso.
Ma certi giorni è un po’ più facile.

C’è chi trova in qualche Dio la ragione. Ho assistito a due matrimoni di carissimi amici credenti, e devo dire che sono stati veramente toccanti. Oppio o non oppio la felicità puo’ risiedere ovunque.
C’è chi la trova nella persona amata. E lo capisco.
C’è chi la sente dopo che è appena sfuggito ad un incidente, o dopo qualche secondo di silenzio al telefono, che dura un’eternità, e ha sentito “… sta bene”. E lo capisco.
Dopo, dopo quell’eternità, puo’ farsi tutte le domande del mondo sul fato e sulla giustizia.
E a seconda di che parte della barricata sei, puoi bestemmiare o pregare, ridere o disperarti.

Una scrittrice ha espresso in maniera divina una sensazione che alcune volte in vita mia ho conosciuto, quando ti comunicano una notizia, spesso tragica. “sono sabbia che cammina”.
In quel momento ti senti cosi.

Poi puoi trovarti a raccogliere i pezzi di te stesso , o come dopo la telefonata tirare un sospiro che ti fa gustare l’aria in maniera diversa, come fosse miele, come fosse nuova. Come fosse Vita.

Mai dimenticare questi giorni. Aiutano a godersi gli altri.

Mezzo vuoto o mezzo pieno

Posted in felice, ottimismo, pessimismo, triste on 6 maggio 2011 by jackilnero

Ho deciso che da oggi inauguro due nuove dicotomie di categorie: pessimismo/ottimismo e felicità/tristezza.
Visto che questi sono miei appunti di vita che toccano il sociale, personale, politica, storia , vorrei poter fare un bilancio tra qualche tempo magari e vedere come sono andate le cose ( o semplicemente quelle che mi hanno colpito di più).
Magari mi aiuterà ad essere meno pessimista o triste…