Alan Moore da Londra

Dal papà di V per Vendetta mi aspettavo qualcosa di più accalorato , ma si sa che scrittori e personaggi non combaciano quasi mai.
Cazzo, non dico di uscire a devastare la città, ma almeno sfruttare l’intervista per dare voce a qualcosa di più, era davvero cosi eroico?

Ah, quel che dice sugli sciacalli ovviamente è giusto … è che non so se si puo’ ridurre tutto li.

Annunci

2 Risposte to “Alan Moore da Londra”

  1. A me sembra un’intervista perfettamente in linea col pensiero anarchista.

  2. jackilnero Says:

    Beh, che dire… visto che oggi chiunque vuole farsi passare per “moderato” ci puo’ stare, ma un’anarchico moderato è un po’ strano da leggere 😛

    Poi ripeto sono d’accordo che il 90% di quel che si è visto a Londra era sciacallaggio e quindi fa bene a condannarlo, ma dal padre di uno dei personaggi più belli mai stati disegnati, mi aspettavo cogliesse un’opportunità per dare voce al restante 10%

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: