Coraggio

E’ più coraggioso chi dice sempre la verità o chi dice ciò che l’altro ha bisogno di sentirsi dire?

Siamo sicuri che la virtù della rigida purezza sia sempre preferibile e moralmente superiore al farsi carico delle cose e dosarle agli altri?

C’è arroganza in tutto ciò?

Medito

 

Annunci

21 Risposte to “Coraggio”

  1. Pure io medito.
    Io sono sempre per la verità.
    Però sono anche stata protetta da alcune verità fino a quando non sono stata in grado di affrontarle.
    Quindi, medito.

    • Buongiorno Vetro 🙂
      “Io sono sempre per la verità.”
      Sempre detto, non ho quasi mai detto bugie (nel limite umano del possibile) , anche da piccolino mi prendevo sempre tutte le colpe quando combinavo qualcosa.
      E ho la peculiarità che per questo mi incazzo , mi incazzo proprio se qualcuno non crede a quello che dico, subito. Devi fare un atto di fede, se no muori.
      Eh lo so, c’ho un carattere un po così.

      Però mi sta venendo il dubbio che sia una forma, un valore un po fine a se stesso questa “verità a tutti i costi”.
      Che sia più facile a volte scaricarsi la coscienza e far star male gli altri per i nostri errori piuttosto che caricarsi sulle spalle il peso dell’errore e della loro felicità, più il rimorso.
      E no, so che si adatta perfettamente ad un tradimento ma non ho tradito. Mai.
      Solo così.

      • Giuro che ti uccido ORA: non puoi pensare le stesse identiche cose che penso io senza essere me stesso e – soprattutto – senza pagarne le conseguenze! 😀

      • non puoi uccidermi, se io sono te!
        O forse si, ma non saresti in te…

    • Silver Silvan Says:

      La sola idea che qualcuno decida a mia insaputa e senza il mio consenso di proteggermi mi provoca una crisi epilettica. Lei ha bisogno di tutori. Le auguro non siano persone schifose.

  2. So per esperienza che la verità può essere detta in molti modi, non ultimo quello di aiutare l’altro a capire senza per forza sbattergli in faccia il nostro punto di vista. E se la verità viene scoperta in questo modo, non è detto che non faccia meno male, ma permette di farsi un proprio punto di vista, permette di avere il proprio modo di affrontarla. Spero di essermi spiegata. Poi, secondo me, dipende molto anche con chi si sta parlando, se c’è confidenza, se ci sono dinamiche che permettono empatia senza troppe parole.
    Anche io mi incazzo quando la gente non mi crede e mi incazzo quando credo che la gente mi menta o non dica tutto o taccia alcune cose solo per “ingraziarsi” me o per avere più chances di farsi conoscere. E non intendo solo in campo amoroso, ma anche a livello di conoscenza o eventuale amicizia. E neanche io ho mai tradito, ma sono stata tradita e non mi è mai stato confessato dal diretto interessato. Pensa te come mi sono incazzata all’epoca.

  3. Contattami in pvt, conosco uno che vende roba buona, di quella che non ti fonde il cervello spingendoti a porti queste domande 😉

  4. Ma parli della sottile linea fra la sincerità e la mancanza di tatto?

    • In realtà no, anche perchè quella meriterebbe un post a parte!
      Parlo proprio di mentire ad una persona per il suo bene.
      Del farsi carico della verità e nasconderla ai suoi occhi, arrogandosi il diritto di decidere cosa sia meglio per l’altro, SAPENDO che è meglio per l’altro, senza alcun dubbio.
      Del idea che forse la frase ” io dico sempre e solo la verità” come faccio io, in realtà sia sopravvalutata perchè porta più a scaricarsi il peso della cosa vera, a discapito della cosa migliore.
      Certo, se sei sicuro al 100% che sia migliore.

      Ma ci sta che tutto ciò non si capisca, a volte mi sveglio la mattina con un pensiero e la sera mi addormento con un altro opposto 😉

      • Silver Silvan Says:

        Senta, le faccio notare che non conosce se stesso, come cavolo fa a conoscere il bene di qualcun altro? Ma soprattutto a stabilire cos’è bene per altri!

      • infatti non ho parlato di arroganza a caso

      • Silver Silvan Says:

        Ah, buono a sapersi. E’ arrogante? La cosa si fa interessante. E da quando?

  5. Medita medita!
    Io penso che dire sempre la verità può essere un atto coraggioso a volte, ma non sempre. Attenersi ciecamente ad una regola ti solleva dalla responsabilità di riflettere, di scegliere.
    Ciauu

  6. mi scontro quotidianamente con questa diversa visione delle cose. io sono quella che cerca di mediare, ammorbidire, farsi carico… e mi sento spesso vigliacca. Non so, ma molte volte avrei voglia di dire esattamente quel che penso ma non ne ho il coraggio, sento di non avere coraggio. Sono convinta però, che sia molto più faticoso fare tutto questo lavoro di attenzione all’altro che non liberarsi subito in modo nudo e crudo della propria emozione del momento. Molto più faticoso, tormentato, logorante, e… altruista.
    Ciao Jack 🙂

  7. fainaincazzosa Says:

    La verità vi renderà liberi, diceva un famoso falegname anarchico duemila anni fa. Per quanto male possa fare, non c’è niente di meglio che dire liberamente la verità. La coscienza pulita è sempre una bella cosa.

  8. Silver Silvan Says:

    Non vedo cosa c’entro il coraggio con l’essere sinceri. Caso mai c’entra il mettere la propria opinione al di sotto di quella altrui, visto che essere sinceri comporta inevitabilmente delle conseguenze. La verità non andrebbe detta solo in un caso: quando lo si reputa del tutto inutile per chiunque. Perché dirla o non dirla non cambierebbe assolutamente nulla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: