piccoli puntini luminosi al Vento

A volte immagino che conoscere una persona sia vedere la luce del giorno che la illumina, e scopre e fa luce su tanti suoi aspetti. Cosa le piace di colazione, come si imbroncia se dici di no, le smorfie di dolore che nessun altro capisce e via sempre più a fondo.
quando non ti conosci sei come la parte buia della luna, è tutto misterioso.
per fortuna per piccoli momenti di magia a volte le vette della parte buia sono raggiunte dai raggi del sole, e questa persona diventa un insieme di piccoli puntini luminosi nel mare buio. Ed è bellissimo, è molto più bello a volte che non conoscere tutta la persona. Anche se in realtà assomiglia più a un cielo di presepe che non a una persona.

A volte ci si affeziona inspiegabilmente molto a questi puntini e non è e non deve essere importante voler scoprire di più, se questa persona non vuole. Anche se è normale il desiderio di approfondire. Certo nei momenti bui questi puntini sbandano, si allontanano, vedi che piove quando si piange, che tremano quando si è deboli, che sono velati quando si le incertezze prendono forte allo stomaco.

E noi cosa possiamo fare? oggi, per una persona, me lo sono chiesto davvero… Forse possiamo solo stare li, a dire ai puntini che provi affetto per loro. Forse non si possono abbracciare, ma credo che mostrare i nostri puntini possa farli sentire meno soli.
Possa, in fondo, far capire che ci sono migliaia di pianeti misteriosi ancora da scoprire che possono ripagare ampiamente le delusioni lasciate da quelli ormai conosciuti e che magari ci sono giunti a noia.
Che serve circondarsi di tanti presepi, quelli simpatici, quelli più profondi, quelli cinici … perchè tramite loro conosciamo gli altri e noi stessi e potremmo imparare cosa vogliamo o non vogliamo dalla vita. E che bisogna capire che l’Eden non esiste, nessun pianeta è perfetto. Proprio per questo allora dobbiamo essere più in gamba a riconoscere quelli migliori.

Insomma, tante parole al Vento, ma mi sono uscite da sole come non accadeva da tempo. Magari era il momento giusto.

Annunci

21 Risposte to “piccoli puntini luminosi al Vento”

  1. E’ un post dolcissimo. (ma sei sicuro di essere un uomo?O_o)
    Si, hai ben descritto con la storia dei puntini cosa significhi conoscere, iniziare a conoscere qualcuno. E’ come imparare una lingua segreta, che conosci solo tu. Ed è bellissimo, è una conquista. 🙂 L’altro ieri sono tornata al mio quartiere di origine, e mi sono sentita chiamare. Ho riconosciuto subito la voce del mio compagno di banco, e lui a dirmi… “ero sicuro che eri tu, da lontano ti ho riconosciuta subito….” puntini. Ora so che si tratta di puntini che lui ha visto tanti anni fa, e non li ha più dimenticati. Io mi sono detta: quanto entri in intimità con le persone, ti rimangono per sempre dentro, come le persone di famiglia.
    Più confusa è la seconda parte del tuo post, e ho bisogno di rifletterci un po’. 🙂

    • “ma sei sicuro di essere un uomo?O_o” ahaha … lo prendo come un complimento, anche se di questi tempi omofobi potrebbe risultare quasi un’offesa…
      molto bello che tu lo abbia ritrovato in una situazione con un amico di scuola, a distanza di tanti anni

  2. piumedangelo Says:

    E’ molto bello ciò che hai scritto. Dolce. Io ancora lo cerco l’Eden e non sono molto in gamba a cavarmela nella ricerca. Ma forse oggi sono così perchè è un faticoso inizio di settimana..

    • anche io ho spesso la sindrome di Garfield 🙂
      la ricerca è importante. Ma credo che più importante sia mettersi in “modalità ricettiva”. Non serve andare chissà dove a cercare basta essere “pronti”.

  3. i miei puntini ancora luminosi ringraziano i tuoi, che si intravedono nonostante la luce del giorno, pensa.
    il resto te l’ho scritto nella mail…
    ti abbraccio.

  4. Eh, ora ho capito. 🙂

  5. ma il nostro Jack?
    si è eclissato?

  6. La mia parte incantata (10% del totale) apprezza il post e i sentimenti che vengono fuori. E ti ringrazia per lo sforzo.
    La mia parte cinica (90% del totale, in salita) si/ti chiede quante minchia di bastonate hai preso dagli amici, o presunti tali, fino ad ora.

    • penso di amarti, regulus. il tuo cinismo è encomiabile.
      anche se oggi sono un po’ meno cinica del solito e ho letto troppe volte questo post, per la miseria!

    • Ripondero’ al 90% della tua parte con un post apposito, che ho già promesso in passato, chiamato “l’ascensore” … non è facile parlarne forse perchè mi espone molto, e forse mi fa paura il rischio di apparire molto pragmatico o menefreghista nei rapporti umani, cosa che poi in realtà non sento.
      Posso anticiparti che proprio per le “bastonate” sono diventato cosi, ma forse spinto da superficialità, incoscienza, letture salvifiche incontrate al momento giusto e anche magari un gran culo, ho sempre trovato il modo di sgusciare oltre i macigni che ti piombano addosso sul sentiero, e vado avanti cercando di tenere lo sguardo all’orizzonte, non troppo per terra.
      La tua parte incantata è il tesoro che ti rende come sei, sotto sotto. Ok, molto sotto ! ( 😛 ). Pero’ c’è. Perchè di cinici senza cuore ce ne sono a bizzeffe, a fare gara di battute stronze e brillanti.
      Ma gli scritti di persone amare e amareggiate, che scrivono della distanza tra il loro cuore ed il mondo, sono impagabili.
      E sono forse quelli che ci irretiscono nel tuo scrivere e nel tuo vivere (non dimenticherò mai il tuo primo post che lessi dei nanetti ( http://www.regulize.me/2011/09/nanetti-rsvp-ciascuno-ha-uno-o-pi.html ) 😉 )
      Abbine cura.

      • Tutto si può dire tranne che io sia senza cuore. E’ che in genere quel cretino sbaglia l’oggetto delle sue attenzioni. E quindi divento cinico nei confronti della ria sorte che mi tocca volta per volta.
        Certo che ho cura di questa mia dualità: quel post è probabilmente uno dei più veri ed intimi che io abbia mai scritto. Ringrazio Mr Tambourine per avermi dato lo spunto per scriverlo e ringrazio te per essertene ricordato anche a molti mesi di distanza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: