La magia della musica

Sul forum di Ubuntu (si lo so, è un forum di supporto tecnico) Telperion mi ha regalato una chicca che riassume, in termini più eleganti, una discussione che ho cominciato e lasciato cadere dopo due battute ed una sbuffata qualche giorno fa:

Il problema della “musica liquida”, termine tanto di moda, ma che semplicemente significa “senza supporto fisico”, è che il 99% del materiale disponibile, è in mp3 44.1Khz ~160KB/s aka “nnammerda” …

Considerato poi l’attuale panorama musicale “usa&getta”, niente più album “concept” da sentire inizio/fine, solo robaccia 1 pezzo buono, 10 tracce trash, livello medio tra la suola e il pavimento, eccetera, capisco chi dice “oh no cambiare lp ogni 3 minuti .. non esiste”.

Siamo nell’era delle compilation su ipod/pc che servono solo a fare rumore di sottofondo e basta.

La vera alta fedeltà è morta, riservata solo ai nostalgici che amano i gruppi jazz, la classica/lirica, il “vecchio” rock e che amano “ascoltare” la performance, non avere rumore di sottofondo mentre si fa altro, e che in questo ascolto, amano socchiudere gli occhi e entrare in un magico mondo dove Sade canta proprio a 2 metri da te, ne percepisci l’altezza, i movimenti, gli strumenti sono posizionati in modo ben definito, i muri della stanza non ci sono più, sembra enormemente più grande, certi riverberi sembrano arrivare da oltre 10 metri, insomma MAGIA.

É come leggere un buon libro, se ti “prende”, perdi la cognizione dello spazio e del tempo e vieni trasportato nel racconto, la realtà si perde in lontananza.
Non puoi leggere un libro e telefonare o fare altro.
Non puoi “ascoltare” la musica e fare altro, sennò godi solo al cinque per cento.

Annunci

4 Risposte to “La magia della musica”

  1. Infatti io ascolto musica mentre guido, evitando di guidare per non sciuparmi l’ascolto. Gli altri automobilisti non sono contenti.

  2. jackilnero Says:

    Ahaha … tu almeno hai la giustificazione della musica… mia zia e tante altre no …

  3. Sebab Says:

    Splendido, condivido a pieno questo riassunto del panorama musicale odierno.
    Di fatto in questi ultimi decenni la società si dice che si sia sviluppata, a mio parere si è solo sviluppato il modo di produrre più rifiuti in tutti i sensi, mondo musicale compreso, questa valanga di rifiuti ha sommerso le bellezze della natura e dell’operato dell’uomo come la buona musica, e soprattutto si è perso il valore dell’ascolto, diventato ormai solo un tappabuchi.

  4. […] un giudizio. Purtroppo la musica di oggi offre spesso pezzi di caratura pessima, come riportavo qualche giorno fa. E, sempre purtroppo, dall’alto della mia comprovata superbia asserisco che questo non è […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: