Primavera non bussa lei entra sicura …

Come ogni anno è successo, e come ogni anno mi colpisce con la stessa immutata forza.

Tanti momenti diversi della mia vita passata si incontrano come ogni anno in cima alle scale, nel solito posto, nella solita sensazione. All’improvviso ricordo e vivo allo stesso modo un ritorno da scuola, un’uscita con gli amici, un incontro con una ragazza, un rientro dal lavoro.
Li, in cima alle scale, passato il muro che odora di muffa, ai pedi del rosmarino scambio i saluti e i convenevoli con la Primavera che mi accoglie col suo profumo. Impossibile da descrivere, vedo con gli occhi da dove vengono gli odori, quasi i loro colori. Il verde sbiadito e fresco della salvia, gli aghi marroni e verdi pungenti del rosmarino, i molti colori pesanti dei fiori … e soprattutto l’odore marrone e caldo di terra bagnata, la mia terra, l’umido che si alza controvoglia disturbato dai primi raggi caldi.
Tutto passa per il mio naso, i miei occhi. Annulla il tempo, mi ricorda i compagni di una volta, mi solleva da problemi che allora non avevo, mi riempie il cuore e mi lascia stampato sul viso la solita espressione.

Benvenuta Primavera, non so accoglierti in altro modo che con un sorriso ebete in viso, ma ormai ci conosciamo e ci sei abituata.
Entro in casa meno stanco e immotivatamente più sereno.

Annunci

2 Risposte to “Primavera non bussa lei entra sicura …”

  1. chissà cosa c’è davvero dietro alla parola “primavera”…
    a ognuno la sua intepretazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: